Vela
» Scuola vela
» Agonistica derive
» Altura
» Regata con NOI!
Pesca
» Bolentino
» Traina costiera
» Drifting
» Traina d'altura
» Canna da riva
» La sfida
Il nostro circolo
I servizi
Le tariffe
Lo statuto
Il direttivo
Dove siamo
Archivio News
News EVENTI
News VELA D'ALTURA
News PATENTI NAUTICHE
News VELA
News PESCA
News OFF-SHORE
News SUBACQUEA
Comunicazioni ai soci
Photogallery
Circolo Nautico
Sanbenedettese

Tel. 0735.584255
Tel. 348.4288160
Tel. (Orm.) 366.8032424
Fax 0735.594675
Canale VHF 13
info@circolonautico.info

Bar/Ristorante
Tel. 0735.592163

Capitaneria di porto
Tel. 0735.586711

Mare stelle e saudade: Adriana Calcanhotto incanta il Circolo Nautico

Indimenticabile performance della cantante brasiliana, una delle maggiori esponenti della sua musica nel suo paese, che al porticciolo del corcolo nautico si รจ esibita per la rassegna Mare Aperto.
22/07/2006
Suggestivo.

In qual altro modo si potrebbe descrivere l’incontro tra il mare, il porto, le stelle e la straordinaria voce di Adriana Calcanhotto?

Incontro che si è tenuto ieri sera al porticciolo del Circolo Nautico, circondato da un’atmosfera magica, una di quelle situazioni che solo certi cantanti sanno creare e gestire al meglio.

E Adriana Calcanhotto, cantautrice quarantenne nativa di Porto Alegre, “sbarca” al circolo nautico di San Benedetto dopo un viaggio italiano che l’ha vista protagonista in due sole date, l’altra all’auditorium di Roma, e di un incontro con Fiorella Mannoia proprio la sera precedente alla serata sambenedettese.

Sul palco per la rassegna "Mare Aperto", a chiudere il mini ciclo Notti Brasiliane, in collaborazione con il Bitches Brew Jazz Club, la cantante brasiliana, una delle voci senza dubbio più interessanti della musica brasiliana odierna, si è ritrovata ieri sera in un ambiente caldo intimo, diverso dai “palchi a cui lei è abituata”, in una serata “fra amici”, dove i circa trecentocinquanta presenti hanno goduto della sua performance.

Sola sul palco con la sua chitarra, ha riproposto con la sua voce profonda e potente alcuni dei suoi successi, da “Mais Feliz” a “Fico Assim Sem Voce”, fino a  “Senhas”, forse la sua canzone più famosa.
Brani dal suo repertorio dunque, passando anche per qualche cover, da Caetano Veloso a Madonna, con  “Music”, eseguita ipnoticamente dalla cantautrice, brano dove ha sostituito la chiatarra col violoncello.

Per passare allo spagnolo di  “Clandestino”, brano dei Manu Chao suonato anch’esso in acustico, fino ad un omaggio alla canzone italiana, dove tutti i presenti sono rimasti sorpresi dal suo notevole italiano, dalla sua pronuncia marcatamente corretta e spigliata.

Apprezzatissima anche e soprattutto dalla numerosa comunità brasiliana presente, simpatica e piacevolmente rumorosa nel cantare le canzoni assieme alla cantante compatriota, la cantante sul chiudere del concerto ha regalato anche tre nuovi brani che saranno nel suo prossimo disco.

Un ora e dieci più un lungo bis, in cui richiamata a gran voce è tornata sul palco e ha regalato altri istanti indimenticabili.

Un’ ora e dieci intensa, indimenticabile, esperienza imperdibile, “sempre in bilico fra melodie leggere e musica colta, allo stesso tempo divertente e profonda, di gran impatto teatrale ed emotivo per la potenza delle sue canzon”, sola sul palco con la sua chitarra

L’accademia di Santa Cecilia l’ha presentata come “la più rappresentativa cantautrice brasiliana della nuova generazione.
La sua sonorità sboccia dall'incontro tra lo stile cool della bossa nova di Joao Jilberto e Caetano Veloso, la poesia ed il minimalismo dell'avanguardia carioca di Arnaldo Antunes e Antônio Cícero.
Adriana Calcanhotto incarna il Brasile colto e sofisticata grazie alla capacità di vestire il silenzio di musicalità e di rapire il pubblico con una voce sospesa che trasmette tutto il sentimento della saudade brasiliana”

E questo è quello che si è potuto percepire ieri sera, immersi nella voce della cantante brasiliana, tra le barche, le stelle, il mare.
Mare di cui lei ha molto cantato e scritto nella sua carriera, mare che ama.

Serata speciale quindi, suggestiva e unica.

Una di quelle serate a cui sarebbe stato un peccato mancare.

Fonte: ilQuotidiano.it
[ stampa ] [ invia ad un amico ]


torna indietro
Compila il form per contattare il circolo
Nome e cognome (*)
Recapito telefonico (*)
Email (*)
Richiesta

(*) = campi obbligatori.
Acconsento al trattamento dei miei dati personali. Leggi l´Informativa.
Newsletter
Email
Acconsento al trattamento dei miei dati personali. Leggi l´Informativa.
Local Advertising Sviluppo Siti web e applicazioni web, desktop e mobile per iPhone iPad e Android